Gonna scozzese: la tendenza più imperdibile dell’inverno!

Chi non ha nel proprio guardaroba una gonna dal motivo tartan? Che sia ereditata dalla mamma, scovata in un mercatino vintage o dal design moderno, questo capo icona è tornato oggi più in voga che mai. Come indossarlo? Ecco qualche ispirazione!

Chi sostiene che per essere alla moda sia necessario sfoggiare capi mai visti e super all’avanguardia si sbaglia di grosso! Le tendenze attuali oggi più che mai strizzano l’occhio al passato rivisitando capi classici e iconici in chiave moderna. Un esempio? La gonna scozzese! Originario dei paesi anglosassoni, il tessuto con trama quadrettata è tanto amato dai reali inglesi quanto da influencer e celebrità. Se anche tu ne sei affascinata ma non sai come abbinarlo, segui i miei consigli: ti svelerò 3 modi per indossare la gonna scozzese tutti da copiare!

1. Toni naturali

Sobrio, elegante e bon ton, un look che gioca sulle nuance naturali è quanto di più azzeccato per rievocare un immaginario cozy tipicamente invernale. Le collezioni attuali scommettono su colori come il beige, il crema, l’avorio e il cammello che, combinate insieme, possono essere riproposte nella quotidianità per outfit da ufficio o da tempo libero. Ma in che modo entra in gioco il pattern scozzese?

In questo caso vediamo come sia affiancato a un’altra grande tendenza, quella della gonna plaid! Proprio così, questo capo caldo e confortevole vuole rievocare le coperte che si usano nelle più fredde giornate dell’inverno mentre si sorseggia una fumante cioccolata davanti a un camino ardente. Nulla di meglio quindi se non riproporre queste pittoresche atmosfere casalinghe anche in un caotico contesto cittadino!

naturali
mixmatch

2. Mix & match di fantasie

Accanto ai look sobri e in tinte naturali che giocano su un’immagine pulita troviamo anche chi dell’estro ha fatto il suo punto di forza. Ecco quindi gli abbinamenti di fantasie diverse tra loro, in una mescolanza di colori, pattern e tessuti più originale che mai! La gonna scozzese viene proposta con quadretti di varie tonalità e dimensioni ricreando un effetto patchwork tipico della moda punk dei primi anni Ottanta (e tutt’ora portata avanti dalla inconfondibile stilista Vivienne Westwood). E come indossarla se non con pullover coloratissimi, maxi sciarpe e cuffie in lana jacquard?

Probabilmente molte di voi strabuzzeranno gli occhi vedendo questo mix apparentemente caotico, ma un segreto per creare armonia anche in mezzo a fantasie e colori tanto diversi c’è e sono qui per raccontarvelo. Avete notato come le sfumature di questo outfit virino tutte su toni caldi? Per evitare un risultato stridente e mal riuscito vi consiglio di scegliere motivi e pattern anche molto lontani tra loro ma tutti con lo stesso livello di temperamento, brillantezza e saturazione. Il risultato sarà ineccepibile, provare per credere!

3. Total look

E se il motivo tartan ti vestisse…dalla testa ai piedi? Tra le tendenze dell’autunno/inverno 2022-23 emerge anche quella del total look. Già visto su abbinamenti monocromatici che prevedono l’utilizzo di un solo colore proposto su tutti i capi che compongono un outfit, questo trend va a toccare anche il mondo dei pattern e delle fantasie. In questo caso però non si parla più di una mescolanza tra motivi diversi, ma di un’uniforme omogeneità del disegno del tessuto presentato sui diversi capi e accessori. Una calda gonna midi dal motivo scozzese raggiungerà l’apice dello splendore se accompagnata da un’avvolgente sciarpa e da un morbidissimo maglione negli stessi materiali, colori e fantasie.

Too much? Si direbbe proprio di no! Il motivo tartan diventerà protagonista del look senza essere eccissivo, a maggior ragione quando a smorzarne l’effetto ci sarà un caldo capospalla in toni neutri perfettamente abbinamento alle diverse sfumature riscontrabili nel motivo scozzese.

totallook

Quale tra questi tre outfit più si addice alla vostra persona? Se ancora avete dei dubbi su come abbinare la gonna scozzese o desiderate qualche consiglio per uno shopping del tutto personalizzato, non esitate a contattarmi. Sono qui per aiutarvi a far emergere la versione migliore di voi stesse!

Viva Magenta: come indossare il colore Pantone del 2023?

Come accade ogni anno, anche il 2022 termina con l’annunciazione di quello che sarà il colore Pantone dei prossimi mesi. Per il 2023 è stato eletto il Viva Magenta, un rosso cremisi ibrido che ha già conquistato stilisti e case di moda!

Coraggioso, privo di paura, pulsante e promotore di ottimismo e gioia, è così che il direttore esecutivo del Pantone Color Institute descrive il Viva Magenta, eletto come colore dell’anno 2023. Dopo il Very Peri del 2022 non poteva esserci scelta più audace: questa avvolgente nuance denota uno spirito ribelle che incoraggia alla sperimentazione.

Volendo contestualizzarlo nello spettro cromatico si potrebbe definire come un rosso sfumato, vicino al carminio, perfettamente in equilibrio tra caldo e freddo che si ispira alla cocciniglia e, con essa, all’idea più primordiale e viscerale di colore. Ti stai chiedendo come la moda abbia saputo trarne ispirazione per riportarlo su abiti e accessori sfiziosi? Vediamo insieme in che modo il Viva Magenta ispirerà in nostri outfit del 2023!

1. Bon ton moderno

Come si può combinare il potere di un colore così audace con uno stile puramente classico? Il segreto sta nell’abbinare insieme capi senza tempo presentati nelle diverse sfumature del sofisticato magenta. Una semplice camicia in raso lucido, un bel blazer in tessuto Chanel e un pantalone dalla gamba leggermente svasata sono gli elementi chiave che contribuiscono alla realizzazione di un look unico e perfettamente in linea con i trend attuali.

Non sarà un po’ troppo presentare in un unico outfit tre sfumature diverse dello stesso colore? Assolutamente no, anzi! Le tendenze del momento ci insegnano che i look monocromatici (già, è proprio così che si chiamano) sono un vero e proprio must have di stagione. Sembra infatti che per essere al passo con i tempi si debba preferire una sola nuance da proporre su tutti i capi e gli accessori, soprattutto quando si tratta di un colore intenso e vibrante come il nuovissimo Viva Magenta.

5136082902006-b-paglia_normal

2. Retrò anni ‘60

Non è di certo una novità, la moda attinge sempre dagli archivi del passato per ispirarsi nella creazione di collezioni moderne e all’avanguardia! E anche in questo caso non mancano designer che si sono lasciati incantare dalla sontuosità del Viva Magenta per realizzare i capi che indosseremo nel 2023. questo suggestivo rosso cremisi infatti richiama ai toni di una nobiltà d’altri tempi e non è un caso se sulle passerelle più recenti si sono visti sfilare outfit che rievocano proprio quelle atmosfere.

Accanto alle creazioni dai tratti aristocratici però alcuni stilisti si sono lasciati ispirare dagli eclettici anni Sessanta proponendo outfit che mixano fantasie, pattern e texture diversi, tutti ovviamente presentati nella stessa palette cromatica. In questo caso il nostro Viva Magenta si conferma come un infallibile alleato per elevare al massimo uno stile che ricorda le campagne inglesi ma totalmente contestualizzato in un contesto urbano e del tutto moderno.

3. Minimalismo in chiave casual

Al di là dei mix and match di tessuti e fantasie c’è ancora chi preferisce la sobrietà delle tinte unite e dei dettagli lineari. Ti riconosci in uno stile minimal? Allora non potrai fare a meno di prendere ispirazione da questo look! Un capo icona tipico della stagione autunno/inverno come il cardigan assumerà un aspetto del tutto nuovo se presentato in una sfumatura avvolgente come il Viva Magenta.

Per trarne il massimo della bellezza si consiglia di abbinarlo a un abito o total look nella medesima nuance, giocando con volumi e lunghezze a contrasto o analoghi. E cosa dire a proposito degli accessori? In questo caso l’idea di utilizzarli nella stessa punta di magenta potrebbe risultare too much e in totale discordanza con lo stile. Meglio quindi giocare con toni neutri e sceglierli in nero, bianco o panna, ma attenzione al temperamento del colore! Se il magenta vira verso sfumature calde opta per un panna, mentre il nero e il bianco ottico sono da preferire nel caso di sfumature fredde.

4. Look monocromatico

Abbiamo già accennato prima ai look monocromatici, ovvero che prevedono un solo colore per tutti i capi che lo compongono, ma se nel primo caso abbiamo analizzato una mescolanza di sfumature dello stesso tono proposte su tessuti e materiali diversi, vediamo ora cosa accadrebbe con una totale uniformità! Un completo che presenta giacca e pantalone nel medesimo tessuto e tonalità denota di sicuro una forte componente elegante, anche quando il colore di riferimento è un vivace magenta.

Ciò non significa che si debba pensare all’eleganza in stile classico e tradizionale! I completi più in voga del momento prevedono che anche il sottogiacca, sia esso un comodo dolcevita o una raffinata camicetta, vengano proposti nella stessa nuance degli altri elementi che costituiscono l’outfit. Il risultato? Un abbinamento del tutto moderno e dal forte impatto, sempre di classe ma tutt’altro che banale!

5. Pyjiama trend

Uscire di casa in pigiama e sentirsi ugualmente elegantissime e alla moda? Si può fare! Già da alcune stagioni designer ed esperti di stile ci confermano che l’abbigliamento da camera è una di quelle tendenze destinate a durare ancora per un bel po’. E non è difficile intuirne il motivo! Specialmente dopo il periodo di pandemia e lockdown la popolazione sia maschile che femminile ha iniziato ad apprezzare maggiormente la comodità di un outfit informale e confortevole, tanto da non poterne più rinunciare anche nelle occasioni più eleganti!

I più prestigiosi marchi di moda hanno pensato allora di rivisitare capi chiavi del guardaroba casalingo proponendoli in chiave fashion. Ed è così che nascono sofisticati pigiami e vestaglie in satin, dai ricami in perline o in tessuti pregiati che alla comodità di un capo da casa uniscono l’inconfondibile classe della haute couture. Il sontuoso Viva Magenta raggiunge l’apice del suo splendore su rasi di seta che compongono elegantissimi pigiami, ricordando le vesti da casa di nobili e aristocratici.

6. Eleganza e classe per la sera

Cerchi un outfit di classe, sofisticato e pregiato per una serata ma non vuoi cadere nelle solite banalità già viste e riviste? Punta su un abito nel nuovissimo Viva Magenta e non cadrai mai in errore! Abbiamo notato come questo colore si presti benissimo alla realizzazione di outfit eleganti e sontuosi, in quanto il suo significato ci riporta a suggestive atmosfere nobiliari. Stilisti e maison di alta moda non potevano dunque lasciarsi sfuggire l’occasione di presentare questo tono così innovativo su impalpabili abiti da sera che sembrano pronti per sfilare sui più famosi red carpet.

Ma non solo per gran serate e cerimonie, un vestito lungo color magenta potrà benissimo essere riportato anche in un contesto urbano. In che modo? Abbinandovi i giusti accessori ovviamente! Se al posto di classiche décolleté e pochette gioiello si scegliessero grintosi anfibi e una maxi bag in pelle nera anche un abito così sofisticato acquisterebbe un aspetto molto più sbarazzino e totalmente adatto alla frenetica vita cittadina.

Non è ancora iniziato il 2023 e già non vedi l’ora di inaugurarlo con questi splendidi outfit nei toni del magenta? Il Pantone Color Institute per l’anno che verrà ha deciso di regalarci una ventata di allegria e una forte audacia, caratteristiche imprescindibili per affrontare con grinta ogni sfida quotidiana. Che altro dire? Non ti reste che contattare la tua personale consulente d’immagine per scoprire quale look in Viva Magenta sia quello ideale per te!

Abbinamenti autunno/inverno 2022-23: tre idee da non lasciarsi sfuggire!

Abbinamenti autunno/inverno 2022-23: tre idee da non lasciarsi sfuggire!

La stagione autunnale è appena iniziata e non sai come vestirti? Affrontala con stile seguendo i nostri consigli sui migliori abbinamenti cromatici, non te ne pentirai!

Nonostante le temperature ingannevoli e quasi primaverili, l’autunno è entrato nel vivo e le vetrine dei negozi ce lo ricordano proponendo caldi maglioni in lana, colorati sciarponi e cappotti in tutte le forme. Ma quali sono i colori top della stagione e in che modo abbinarli? Osservando le tendenze attuali abbiamo individuato 3 abbinamenti top da sfoggiare questo autunno/inverno, adattabili a qualsiasi stile e occasione. Vediamoli subito insieme!

1. Rosa cipria e grigio

Ami il rosa ma temi che l’effetto baby possa darti un’aria troppo infantile? Accostalo alla severità del grigio per ottenere un look raffinato e impeccabile! L’unione tra queste due tonalità all’apparenza opposte è già stata largamente esplorata per quanto riguarda l’home decor e mai come ora sta spopolando anche nell’abbigliamento. Parlare di rosa e grigio come colori singoli però è piuttosto riduttivo: hai idea di quante sfumature ne esistano? A seconda di quella prescelta si possono creare abbinamenti sempre nuovi per poter esprimere messaggi e stili diversi.

Uno di quelli più riusciti, che ben combina l’eleganza austera del grigio con la pura femminilità del rosa, scommette sulle loro sfumature pastello. Un delicato cipria accostato a un perla chiaro potrà dar vita a un outfit dai rimandi classici ma sfizioso al tempo stesso così come a un look street e in linea con le tendenze attuali. Chi ama gli azzardi potrà invece giocare con nuance più vivaci e brillanti, prendendo in considerazione l’argento abbinato a un intenso rosa fenicottero, perfetto per uno stile da fashion week che sappia farsi ricordare.

Fucsia e nero

Basta fare una passeggiata in centro città per rendersi conto di quale sia il colore dell’anno: il fucsia ovviamente! Già preannunciato dalla celebre sfilata di Valentino per la collezione autunno/inverno 2022-23 ora anche le vetrine dei negozi di moda donna si sono rivestiti di questa sfiziosa nuance ricca di energia e positività, tutto ciò che ci vuole per affrontare un freddo e cupo inverno. Oltre a questa voglia di ottimismo la donna moderna non vuole rinunciare al suo essere femminile e quindi da dove potrebbe mai derivare il tocco di seduzione? Senza dubbio dall’abbinamento al nero, il più misterioso, intrigante e sensuale dei colori! 

Una delle tendenze più in voga del momento è sicuramente quella dei capispalla in fantasia o coloratissimi e allora perché lasciarsi sfuggire l’opportunità di indossarne uno proprio nel brillante rosa shocking? In presenza di un capo così eccentrico il resto del look andrà bilanciato per mantenersi più sobrio. E allora via libera a un abbinamento total black dato da pantaloni in ecopelle e dolcevita in tinta unita, uno di quegli evergreen senza tempo ma sempre azzeccati.

Cammello e azzurro polvere

A proposito di tendenze e azzardi, che ne direste dell’abbinamento tra il marrone e il blu? Spesso considerati come colori a contrasto e tutt’altro che armoniosi, la moda ci insegna che insieme possono invece scaturire look raffinati e di gran classe. Nello specifico le collezioni autunno/inverno 2022-23 presentano la calda sfumatura del cammello, tradizionalmente utilizzata per cappotti classici, al più giovanile azzurro polvere e celeste, perfetti nella maglieria. 

Dall’unione di questi due colori nascono così abbinamenti classici ma con quel pizzico di modernità che li rende unici. 

Per far sì che risultino  ancora più esclusivi è fondamentale la scelta dei tessuti: se una camicia in popeline azzurro chiaro può apparire troppo scontata e già vista, provate ad abbinarla a una grintosa giacca in tessuto scamosciato nei toni del beige, il risultato vi sorprenderà! Allo stesso modo un caldo maglione bluette rubato al guardaroba della nonna acquisterà un aspetto del tutto nuovo e rivoluzionario quando abbinato a una gonna in ecopelle color cioccolato, provare per credere.

In conclusione abbiamo visto come anche quest’anno la moda non ci deluda, ma anzi ci stimoli a sperimentare con abbinamenti nuovi e talvolta inaspettati. E tu quale preferisci? Ora non ti resta che aprire il guardaroba, fare un giro per negozi e provare l’accostamento cromatico che meglio possa rappresentare il tuo stile e personalità!

Come scegliere l’abito da sposa? I 5 step da seguire

Dopo la proposta di matrimonio non vi è nulla di più emozionante della scelta dell’abito da sposa. Tra tradizioni e falsi miti, sei sicura di conoscere tutti i passaggi per individuare quello corretto? Scopriamoli insieme!

Una donna pronuncia due grandi “sì” nella sua vita: il primo dopo aver ricevuto una romantica proposta di matrimonio e il secondo quando finalmente le brillano gli occhi di fronte all’abito dei suoi sogni! Ma come si arriva a compiere il grande passo? Nulla deve essere dato per scontato. Non basta innamorarsi di un modello per capire che è quello corretto, oltre al gusto personale infatti entrano in gioco altre questioni come la consapevolezza della propria fisicità, l’attinenza al tema nuziale e, non da ultima, la personalità individuale. Troppa confusione? Non preoccuparti, ti aiuterò a fare chiarezza con questa precisa mini guida, da non perdere!

1. Conosci il tuo corpo

Alta, bassa, magra o grassa, fianchi troppo pronunciati o seno eccessivamente ridotto, alzi la mano chi non si è mai fatta paranoie di fronte allo specchio! Nessuna vero? Proprio così, è un’attitudine tipicamente femminile, ma spesso anche maschile, quella di non piacersi mai ed essere perennemente insoddisfatte della propria fisicità. Se per porre fine alle tue preoccupazioni stai pensando di affidarti a diete drastiche e fai da te o a creme potenzialmente miracolose sappi che sei nella direzione sbagliata! L’unica arma vincente per valorizzare il proprio corpo è la consapevolezza. E dici poco?

Probabilmente saprai o avrai già sentito parlare del fatto che la figura femminile viene classificata in diverse forme a seconda delle peculiarità. Avremo così una donna clessidra, caratterizzata da torace e bacino della stessa misura e un punto vita sottile, triangolo, con torace più stresso rispetto ai fianchi, triangolo inverso, ovvero l’esatto opposto, e via dicendo. Come individuare la propria fisicità di riferimento? Semplice, affidandosi a un buon consulente d’immagine che sappia anche aiutarti a identificare l’abito più valorizzante a seconda delle tue caratteristiche!

2. Lo stile personale

Molto spesso una persona quando si affida a un consulente d’immagine alla domanda “qual è il tuo stile?” risponde dicendo di non averne uno. Mai affermazione più errata! Tutti noi abbiamo uno stile principale che ci contraddistingue e almeno uno o due secondari. Come riconoscerlo? Semplice facendosi aiutare attraverso test e questionari mirati. Una volta individuati sarà molto più intuitivo procedere alla scelta dell’abito da sposa che possa soddisfarti nella sua totalità!

Non tutte infatti sognano il vestito principesco come quelli che si vedono nelle favole: c’è la donna che si riconosce in uno stile totalmente anticonformista e al di là di qualsiasi canone tradizionale e quella che invece fa riferimento ad atmosfere vintage e ai grandi classici del passato. Proprio per questo la figura del consulente d’immagine risulterà indispensabile per indirizzarti nella corretta decisione dell’abito che non solo possa risaltare la tua fisicità, ma che possa anche esprimere il tuo inconfondibile stile e farti sentire totalmente te stessa anche nel giorno del “fatidico sì”.

3. E il tema delle nozze?

Che tu ti sia affidata a un wedding planner o che abbia deciso di gestire tutto autonomamente, sicuramente ti sarai trovata di fronte alla questione tema nuziale. È importantissimo stabilire un fil rouge per il proprio evento in modo che ogni dettaglio, dagli inviti ai segnaposto di matrimonio passando per la mise en place, possa identificarsi con uno stile e una tematica ben precisa. Ma non parliamo solo di oggetti e decorazioni, anche il tuo abito dovrà rifarsi all’atmosfera prescelta! E fidati, è molto più semplice di quanto tu possa immaginare. Se per il gran giorno sogni attitudini retrò ed elementi recuperati dal passato potrai lasciarti affascinare da abiti nuziali vintage da riportare in luce con qualche moderna modifica. E perché non riutilizzare proprio quello indossato dalla mamma o dalla nonna nel suo giorno speciale? Sarà inoltre un ottimo modo per rendere onore al profondo legame che vi unisce!

Chi invece ha deciso di scommettere su un tema di nozze particolare riprendendo immagini e atmosfere di un film, un libro o un preciso movimento artistico non avrà che da divertirsi andando alla ricerca di tutti quei dettagli peculiari che possano facilmente rendere riconoscibile il proprio look. L’importante sarà mantenere un’elevata coerenza tra ciò che si indossa e la tipologia di evento, fatto ciò potrai star certa di raggiungere un risultato a dir poco impeccabile!

4. Colori, stagioni e tessuti

Ho iniziato quest’articolo per parlarti di come sia importante valorizzare le forme del proprio corpo, ma che dire a proposito dei colori? Pensa che esiste una disciplina che si occupa di studiare la relazione tra il sottotono cutaneo, il colore degli occhi e quello naturale dei capelli per individuare la palette cromatica migliore per le proprie caratteristiche. Sì, è proprio lei, l’armocromia, e sono sicura che anche tu almeno una volta ne hai sentito parlare! Questo studio dimostra come ogni persona possa essere valorizzata da precisi colori e abbinamenti cromatici, e non vorrai farne a meno proprio nel tuo gran giorno vero? Una consulenza di armocromia dura intorno all’ora e mezza ma ti sarà utile per tutta la vita, non solo per quanto riguarda la scelta dell’abito da sposa, ma anche per l’abbigliamento di tutti i giorni, il make-up e la tinta dei capelli!

Dopo che il o la consulente d’immagine ti avrà rilasciato la tua palette personalizzata potrai procedere verso la selezione dei tessuti prendendo in considerazione sia il periodo nel quale si svolgerà il matrimonio sia l’analisi della figura fatta precedentemente. È fondamentale infatti saper scegliere i tessuti in base alla stagione in modo che siano abbastanza coprenti d’inverno e leggeri e freschi per l’estate. Ma non solo, sapevi che esistono materiali maggiormente idonei a risaltare determinate figure corporee piuttosto che altre? Così come i colori anche i tessuti hanno il formidabile potere di valorizzare qualsiasi qualità minimizzando anche le più piccole imperfezioni.

5. Il look del partner

Ultima ma non di minor importanza, la dolce metà! È vero tutto quello che ci siamo dette fino ad ora ma non dimentichiamo che all’altare non sarai sola. Per far sì che la visione d’insieme sia armoniosa e che anche gli scatti fotografici risultino eccellenti tu e il partner non dovrete avere outfit totalmente discordanti tra loro. Ciò non significa pronunciare il “fatidico sì” vestiti come gemelli separati alla nascita o il risultato sarebbe veramente pacchiano e di cattivo gusto! Vi basterà rispettare lo stesso fil rouge che potrebbe essere dato dal tema delle nozze, da un colore o dallo stile dominante e riportarlo in qualche dettagli dell’outfit.

Se sogni un vestito super alternativo in una sgargiante tonalità sarà opportuno che il futuro marito inserisca un particolare nella medesima nuance all’interno del suo look, come un divertente papillon, una pochette da taschino o un calzino in fantasia, se la sua personalità e stile glielo consentono. Trovato un elemento in comune ti renderai subito conto di come anche l’album nuziale risulterà più armonioso e coerente, ma soprattutto non si rischierà di apparire come due perfetti sconosciuto al momento dello scambio delle fedi nuziali!

Tutto chiaro? Non temere, nell’emozionante viaggio alla ricerca del tuo abito da sposa non sarai mai sola, sarò sempre pronta a rispondere a qualsiasi tuo dubbio o curiosità. Sono certa che quest’articolo ti ha fornito le principali basi per iniziare a muovere i primi passi tra atelier e boutique di moda, ma non vedo l’ora di sentirti per conoscere tutti i dettagli del tuo indimenticabile matrimonio!

Organizzazione guardaroba: i benefici di avere un armadio ordinato

“Un armadio pieno di vestiti e nulla da mettere!”

Quante volte ti sei sentita nei panni di Carrie Bradshaw pronunciando questa frase? E quante altre invece di fronte a un guardaroba colmo di capi d’abbigliamento e accessori ti è sembrato di non sapere proprio cosa indossare?

Tranquilla, ci siamo passate tutte. Questo accade quando i tuoi abiti non parlano la tua stessa lingua, ovvero non riflettono la tua personalità, il tuo stile e le tue caratteristiche fisiche.

Motivi di un guardaroba disorganizzato

Ma arriviamo al dunque: quali sono le cause che portano ad avere un armadio così disordinato e ben poco armonioso?

Acquisti d’impulso

Passeggiando tra le vetrine dei negozi sei subito rimasta colpita da un meraviglioso maglioncino rosa cipria, che guarda caso era anche in saldo, impossibile resistervi, così sei entrata, l’hai comprato e… Solo una volta arrivata a casa ti sei accorta di quanto in realtà fosse poco valorizzante per la tua immagine! La mancata consapevolezza durante lo shopping porta a collezionare tanti capi diversi tra loro e difficilmente abbinabili, oltre a un grande spreco di soldi.

Influenza delle tendenze

Un’altra ragione per la quale spesso ci si ritrova con un guardaroba disorganizzato sono le mode passeggere. Blog, riviste e influencer sponsorizzano continuamente marchi e prodotti commerciali facendoli apparire come l’oggetto dei desideri. Così facendo ci si dimentica che non tutto ciò che è in voga al momento sia necessariamente idoneo al proprio stile e fisicità. Il risultato? Avere l’ennesimo capo d’abbigliamento che occupa spazio nell’armadio e che non si indosserà praticamente mai!

Come avere un guardaroba organizzato?

A questo proposito entra in gioco la figura del Consulente d’Immagine che con pazienza e dedizione ti aiuterà a far chiarezza nel tuo armadio e a individuare lo stile che meglio rispecchi la tua unica personalità.

I passaggi da seguire sono precisi e ben mirati:

  • svuotare completamente l’armadio e fare una selezione dei capi da tenere, di quelli da buttare (dare in beneficienza o a chi ne ha reale necessità) e di quelli che si possono recuperare apportando qualche modifica
  • dividere i capi per occasioni e destinazioni d’uso (lavoro, tempo libero, sera ed esigenze specifiche sulla base del tuo stile di vita)
  • creare nuovi outfit sulla base delle tue peculiarità fisiche e del risultato della tua analisi di armocromia
  • compilare una shopping-list individuando quali capi mancano nel tuo armadio per completare i tuoi abbinamenti, prendendo in considerazione prima i basici e poi quelli che possano aiutarti a dar carattere alla tua persona

I vantaggi di avere un guardaroba ordinato

Sembra un sogno? No è tutta realtà!

In sole poche ore il Consulente d’Immagine ti farà capire come organizzare i tuoi outfit in autonomia dandoti consigli sugli abbinamenti con accessori, bijoux e gioielli.

Grazie a questa consulenza non solo avrai un armadio ordinato ma:

  • imparerai a tenere solo capi che usi e in linea con il tuo stile
  • capirai quali sono gli abiti che meglio ti valorizzano riadattando gli altri in modo da non doverli eliminare
  • otterrai un capsule wardrobe fatto di pochi capi ma funzionali e in perfetta armonia tra loro
  • non avrai difficoltà nel creare autonomamente i tuoi abbinamenti diventando la stylist di te stessa

Non dimentichiamo infine che questa consulenza non è rivolte sono alle donne, anche gli uomini ne trarrebbero un enorme beneficio! Se l’idea ti ha incuriosito puoi visitare la pagina dedicata ai miei servizi o contattarmi direttamente per fissare un breve colloquio informativo totalmente gratuito. Che aspetti? La rivoluzione del tuo guardaroba è a pochi passi da te!

Abbigliamento su misura: crea l’abito dei tuoi sogni!

Quando si parla di abbigliamento realizzato su misura spesso si pensa a un’usanza del passato, quasi del tutto scomparsa al giorno d’oggi. E se ti dicessi che non è così? Il “fatto a mano” costituisce una tendenza sempre più crescente soprattutto nelle nuove generazioni. Vediamo insieme quali sono i vantaggi di questo impagabile servizio!

Abbigliamento su misura per un capo unico

Uno dei vantaggi della moda è quello di poter esaltare la personalità di qualsiasi individuo attraverso l’abbigliamento. Ma come ciò può essere possibile se nei negozi sembra di vedere solo vestiti monotoni e uguali tra loro? Scegliendo di indossare un capo su misura avrai modo di spezzare questa banalità individuando lo stile che più ti si addice. Con l’aiuto di un Consulente d’Immagine o Personal Shopper potrai:

  • scegliere tessuti di qualità sulla base delle tue preferenze
  • ideare l’abito dei tuoi sogni che non hai mai avuto
  • creare un capo unico completo di ogni tua personalizzazione

Una volta studiato il modello, selezionato i tessuti e preso le misure la tua Consulente stilistica si occuperà personalmente di far realizzare il tuo capo in un laboratorio sartoriale e in poco tempo vedrai finalmente i tuoi sogni diventare realtà!

Abbigliamento su misura per tutte le taglie

Sì lo so, ci siamo passate tutte. Quante volte ti è capitato di innamorarti di un abito, provarlo e…tragicamente scoprire che non ti stava così bene come avevi sperato? Nell’abbigliamento su misura questi problemi non sussistono mai. Che sia una camicia, t-shirt, pantalone o abito elegante ogni capo verrà realizzato assecondando le tue caratteristiche fisiche avendo così la certezza che ti calzi veramente a pennello! Ma c’è di più, un capo su misura ti permette di:

  • non accontentarti di fronte a qualcosa che non ti sta alla perfezione
  • motivarti a rimanere nella tua forma migliore
  • sentirti sempre a tuo agio

Da non dimenticare infine che un capo creato su misura è generalmente di qualità migliore rispetto a quelli realizzati in serie, quindi durerà anche più a lungo.

Abbigliamento su misura: quanto costa?

Arriviamo ora al punto critico: quanto può venire a costare un capo creato su misura? Spesso si pensa che questo tipo di servizio sia molto dispendioso e poco abbordabile mentre in realtà non è affatto così. Ti svelo un segreto: sarai tu a stabilire il prezzo! Confrontandoti con la tua Personal Shopper potrai indicare un budget o un limite di spesa prefissato. Sarà poi compito suo proporti varie soluzioni in linea con le tue esigenze cercando di trovare un giusto compromesso tra quelle che sono e necessità economiche e i costi di materiali e lavorazioni.

Ricorda però che qualsiasi cifra tu vada a spendere per un capo realizzato su misura sarà sempre un buon investimento, infatti:

  • il capo sarà unico nel suo genere e tuo soltanto
  • i vestiti su misura, se fatti con tessuti di qualità, durano più a lungo e si rovinano meno
  • l’abbigliamento su misura non passa mai di moda

Hai un’idea in testa ma non sai ancora come realizzarla? Contattami senza impegno, insieme potremo parlarne e trovare la soluzione migliore per realizzarla!

Armocromia: perchè dovresti averne bisogno?

Ormai se ne sente parlare spesso, sembra che l’armocromia sia diventata la tendenza del momento. Ma perchè mai è così importante conoscere i propri “colori amici”?

Armocromia: introduzione al magico mondo dei colori

Prima di rispondere a questa domanda facciamo un passo indietro per definire nello specifico il concetto di armocromia. Questa disciplina è alla base della consulenza d’immagine e, attraverso l’analisi dei colori naturali della persona, individua il modo di ripeterli nell’abbigliamento, nel trucco e nei capelli al fine di valorizzare l’immagine di ognuno. Secondo questo studio tutti gli individui, sia donne che uomini, possono essere suddivisi in 4 stagioni e nei relativi 12 sottogruppi semplicemente considerando le caratteristiche fisiche.

Di conseguenza avremo:

  • inverno, con colori freddi, scuri e brillanti
  • estate, con colori freddi, chiari e soft
  • autunno, con colori caldi, scuri e soft
  • primavera, con colori caldi, chiari e brillanti

(Qui trovi la spiegazione dettagliata delle stagioni e dei sottogruppi!)

A che cosa serve l’analisi dei colori amici?

Sarà pure una moda dei tempi attuali, ma fare una consulenza di armocromia ha molti più vantaggi di quanto si possa immaginare. E tu perchè dovresti averne bisogno?

  • hai l’armadio pieno di vestiti ma non sai mai come abbinarli tra loro
  • quando fai shopping ti rifugi sempre nel nero perchè non sai quali colori ti valorizzino realmente
  • hai provato qualsiasi prodotto di make-up ma nessuno sembra stari davvero bene
  • ogni volta che ti tingi i capelli hai un aspetto sbattuto
  • vorresti apparire diversa ma non sai in che modo dar risalto alla tua immagine

Se hai risposto “sì” ad almeno una di queste domande, l’analisi dei colori ti aiuterà a trovare le risposte che cerchi!

Ecco perchè non potrai fare a meno di una consulenza di armocromia

Nel precedente paragrafo abbiamo accennato ai numerosi vantaggi che si possono ottenere facendo un’analisi dei colori. Al di là dell’esperienza, un momento unico da dedicare totalmente a te stessa, l’armocromia ti rivoluzionerà la vita in maniera del tutto positiva. Vediamo come!

Dopo aver stabilito a quale stagione o sottogruppo appartieni potrai:

  • organizzare il guardaroba mantenendo i capi nei “colori amici” che già possiedi e scartando invece quelli che non ti valorizzano
  • scoprire come utilizzare i capi non in palette con il metodo dei colori complementari
  • procedere ad acquisti mirati risparmiando sullo shopping (saprai già quali colori ti valorizzano e non rischierai più di comprare capi che rimarranno nel fondo dell’armadio)
  • individuare quale sia il colore di capelli che ti faccia apparire al meglio
  • applicare la stessa regola anche sul make-up così da avere solo ombretti, smalti, fondotinta e rossetti nelle tonalità che più ti si addicono

Insomma l’armocromia è molto più di una tendenza passeggera! Se ne avevi già sentito parlare e adesso non vedi l’ora di saperne di più o se desideri sottoporti alla tua consulenza di armocromia non esitare a contattarmi. Sarò felicissima di rispondere a ogni tua domanda!

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Presto il consenso al trattamento dei dati inseriti nel form e dichiaro di aver letto e accettato la privacy policy di questo sito.

    Very Peri: come indossare il Color of the Year 2022

    Sono passati pochi giorni da quando il Pantone Institute ha eletto il Very Peri come colore dell’anno 2022 e già ci si interroga su come inserirlo nella nostra quotidianità. Questa calda sfumatura di violetto entrerà a far parte dei nostri guardaroba con garbatezza ma in modo inequivocabile, e quindi come abbinarlo al meglio nei nostri outfit di tutti i giorni? Vediamo insieme quale esempio!

    Significato del colore Very Peri

    Bando alle scaramanzie e alle antiche superstizioni, nel 2022 sarà il viola il colore che trionferà! Si chiama Very Peri ed è una tonalità di blu pervinca che sfuma verso il rosso violaceo scelta dal Pantone Institute come “Color of the Year” per l’anno che verrà.

    Ma quali significati vi si nascondono dietro? Innanzitutto è bene sottolineare che si tratta di un colore nuovo. Proprio così, per la prima volta nella storia l’azienda statunitense ha deciso di creare una nuova nuance, evidenziando l’attitudine ai continui cambiamenti della società, il crescente desiderio di nuovi linguaggi e di paradigmi al passo con i tempi.

    Nonostante nel passato il viola venisse associato a una simbologia misteriosa, di verità celata e di atmosfere mistiche nel 2022 il colore Very Peri si imporrà per la sua forte carica vitale e per l’energia contagiosa che, unite un’indole dinamica e fantasiosa, incoraggeranno qualsiasi slancio creativo.

    Ma come abbinare questa sofisticata tonalità nella moda contemporanea? Vediamo insieme qualche esempio!

    Very Peri e fantasie floreali

    Con l’arrivo della primavera le vetrine dei negozi si riempiono di tonalità pastello e motivi fiorati e nemmeno il 2022 ne sarà un’eccezione. Il color Very Peri si presta benissimo a questo tipo di abbinamento: la sua calda sfumatura blu violacea ricorda i petali della pervinca, una pianta ornamentale utilizzata per decorare giardini ombreggiati o per realizzare composizioni in vaso.

    Questa nuance dalla temperatura cromatica calda è ideale per valorizzare individui dall’incarnato albicocca o dorato, quindi con un sottotono tutt’altro che freddo. Un’idea per le donne con queste caratteristiche è quella di abbinare una camicetta in stile bon ton sui toni del violetto a una gonna a ruota con elastico in vita in fantasia floreale. Così facendo si otterrà un outfit sfizioso e femminile, perfetto per spensierate giornate da trascorrere all’aria aperta o per informali cerimonie primaverili.

    Very Peri e rosa cipria

    Fatte queste considerazioni, si tratta quindi di un colore riservato esclusivamente alle persone dal sottotono caldo? Assolutamente no, basterà saperlo accostare nel modo più appropriato! Coloro che vantano di un incarnato diafano e dalle sfumature rosate sono del tutto valorizzate dal lilla purchè proposto in sfumature fredde. Come abbiamo visto però il Very Peri contiene in sé componenti calde ma, abbinandolo a colori pastello quasi il rosa cipria, il suo temperamento verrà smorzato raggiungendo una perfetta armonia visiva che ben si possa equilibrare anche ai tratti più freddi.

    Ti sei persa il pyjama trend? Nei mesi del lockdown non son poche le donne e ragazze che hanno abbandonato gli abiti più formali e costringenti dando libero sfogo all’abbigliamento da casa quali tute, pigiama e camicie da notte. Dal canto suo la moda non poteva che trarre vantaggio da questa nuova tendenza proponendo intere collezione di capi comodi, morbidi e confortevoli liberamente ispirati al guardaroba casalingo! Il mio consiglio è quindi quello di sfruttare il Very Peri a tuo favore sfoggiandolo su morbidi pantaloni in cotone dal taglio a palazzo abbinati a un top in rosa cipria preferibilmente in lino o pizzo San Gallo, due tessuti must have per la stagione primavera/estate.

    Very Peri nelle stampe

    Un colore così sfizioso e romantico come il Very Peri però non può essere limitato solo alle tinte unite. E allora perchè non giocare con fantasie floreali e a effetto acquarello? Questa tipologia di stampa è sempre in gran voga nella stagione primavera/estate poichè evoca il paesaggio naturale tipico del periodo con un tocco di femminilità del tutto esclusiva. Fiori e motivi vegetali sono anche un must per matrimoni e ricevimenti nuziali. Non è un caso infatti se i migliori abiti da cerimonia o da damigelle prevedano proprio questa fantasia! Nelle vetrine delle più prestigiose boutique di alta moda se ne trovano di tantissimi, dai frizzanti mini dress dedicati a delle nozze diurne fino agli abiti lunghi eleganti riservati agli eventi serali.

    Quali accessori abbinarvi per rimanere in armonia con lo stile? In un primo luogo si potrà decidere di elevare la luminosità della bella stagione scegliendo scarpe eleganti in nappa bianca e sofisticate pochette gioiello dalle sfumature argento. Chi invece desidera stupire con un look più modaiolo potrà giocare con dettagli in totale opposizione optando per calzature in nuance a contrasto come quelle della palette dei gialli o degli arancio. Attenzione però, questa soluzione sarà pur di tendenza ma è da evitare assolutamente nel caso di donne di bassa statura! I contrasti cromatici netti infatti abbassano maggiormente la figura creando un risultato visivo tutt’altro che gradevole.

    Very Peri e viola scuro

    Mai pensato a un look ton sur ton? Gli abbinamenti monocromatici saranno quella tendenza che si imporrà con forza nelle collezioni del 2022 sia per la stagione primavera/estate che per l’autunno/inverno. Come visto anche nelle più recenti sfilate della Settimana della Moda gli outfit studiati con uno stesso colore ma proposto in diverse gradazioni cromatiche saranno tutto ciò da non farsi mancare per rimanere al passo con le tendenze del momento. 

    Oltre ad essere decisamente chic e ben riuscita questa soluzione ha un ulteriore vantaggio: un look monocromatico infatti permette di slanciare la figura facendola apparire più snella e longilinea! Che chiedere di più? Di pari passo andranno anche le calzature e gli accessori. Scarpe eleganti da donna in un viola molto scuro sono indispensabili per creare continuità nel look enfatizzando maggiormente l’effetto visivo di verticalità. Se però ‘idea di utilizzare un solo colore ti sembra fin troppo banale non disperare e punta sugli accessori o sui bijoux scegliendo grandi orecchini in tonalità estrose o borsette originali anche in fantasia, purchè sempre adeguate al contesto di riferimento.

    Il 2022 non è ancora iniziato ma già stiamo impazzendo per il colore che ne sarà protagonista. Ti sono piaciute queste proposte di abbinamenti? Se ancora hai dei dubbi o curiosità non esitare a contattarmi, sarò felicissima di poter rispondere a ogni tua domanda!

    Armocromia: alla scoperta delle stagioni e dei relativi sottogruppi

    Si sente sempre più spesso parlare di armocromia ma che cos’è esattamente?

    Il termine letteralmente significa “armonia dei colori” e fa riferimento all’analisi dei propri toni naturali, ovvero incarnato, occhi e capelli al fine di stabilire una palette cromatica i grado di valorizzarli.

    Sulla base di queste analisi ogni individuo può essere classificato in uno dei 4 macro gruppi identificati con il nome delle stagioni: primavera, estate, autunno e inverno. Dopodichè si potrà passare a uno studio più approfondito delle caratteristiche individuali e stabilire il sottogruppo di appartenenza.

    Ma vediamo ora come imparare a riconoscere le 4 stagioni principali e i 16 sottogruppi!

    PRIMAVERA

    ESTATE

    AUTUNNO

    INVERNO

    E tu a che stagione appartieni?

    Se vuoi scoprirne di più su questo affascinante mondo non esitare a contattarmi, sono pronta a rispondere a qualsiasi tua curiosità!

      Il tuo nome (richiesto)

      La tua email (richiesto)

      Oggetto

      Il tuo messaggio

      Presto il consenso al trattamento dei dati inseriti nel form e dichiaro di aver letto e accettato la privacy policy di questo sito.